*

Offline Toshio

  • *****
  • 3.779
  • 15
Re:ciao a tutti
« Risposta #80 il: 13 Dicembre 2018, 19:13:00 »


Apri una discussione in privata, così provi un po ad insegnare a utenti che non ne capiscono niente. Vedrai che tutti ti diranno sempre di si.  :asd: :beer:
:ysy: :ysy: :ysy:

...
ah io sono per il DVB-T2 :asd:
Non ho capito, eri ironico ? Detesti il Dvb-t2? Perché?

*

Offline 94-psy

  • Topic-ida del forum
  • ******
  • 6.204
  • 26
Re:ciao a tutti
« Risposta #81 il: 13 Dicembre 2018, 19:13:36 »
pensa: o dimezzi la potenza usata in trasmissione per tenere lo stesso numero di canali o tenendo la stessa potenza trasmissiva, raddoppi il numero di canali. bello eh? :asd:

Visto i contenuti delle trasmissioni di oggi io dimezzo non solo potenza ma tutto e tuttti  :asd: :asd: :asd: :asd:  :yeah:

sfortunatamente il business è quello che muove il mondo, e io stimo che tra 10-20 anni saremo tutti sulla dab+ (più 10/15) e anche lì sarebbe figo! :asd:




...
ah io sono per il DVB-T2 :asd:
Non ho capito, eri ironico ? Detesti il Dvb-t2? Perché?


serissimo, pensare ad uno standard che implementa ancora meglio la trasmissione video e audio mi piace, pensare al vantaggio e all'efficienza ottenuta con quel sistema mi piace :asd:
« Ultima modifica: 13 Dicembre 2018, 19:17:08 da 94-psy »
cerca su google: (sqrt(cos(x))*cos(200 x)+sqrt(abs(x))-0.7)*(4-x*x)^0.01, sqrt(9-x^2), -sqrt(9-x^2) from -4.5 to 4.5

disegnati questo, pirla:
x^2+(y-x^(2/3))^2=1
https://media2.giphy.com/media/V4sY8JCTxGyaI/giphy.gif

*

Offline sheldon

  • *****
  • 5.706
  • 6
Re:ciao a tutti
« Risposta #82 il: 13 Dicembre 2018, 21:34:54 »
Non lo so ma immagino che faremmo la fine dell america, ed è già brutto solo dirlo, da quel poco che ho capito, vedo, stanno copiando proprio il loro sistema, per cui essendo in italia saremmo messi molto peggio di adesso.
Per semplificare, adesso alla tv, c è solo spazzatura e pubblicità, essendo che già paghiamo per la rai che a mio dire non fanno niente di interessante, la fininvest uguale, arriveremo a pagare ancora di più per vedere pubblicità e a volte rare qualcosa di interessante, che sia anche in 4k o superiore. Volevo solo trollare un pò.
Resto sempre per i consigli.  :beer:

*

Offline hadz68

  • Bot per caso
  • **
  • 569
  • 4
Re:ciao a tutti
« Risposta #83 il: 13 Dicembre 2018, 22:48:55 »
Non lo so ma immagino che faremmo la fine dell america, ed è già brutto solo dirlo, da quel poco che ho capito, vedo, stanno copiando proprio il loro sistema, per cui essendo in italia saremmo messi molto peggio di adesso.
Per semplificare, adesso alla tv, c è solo spazzatura e pubblicità, essendo che già paghiamo per la rai che a mio dire non fanno niente di interessante, la fininvest uguale, arriveremo a pagare ancora di più per vedere pubblicità e a volte rare qualcosa di interessante, che sia anche in 4k o superiore. Volevo solo trollare un pò.
Resto sempre per i consigli.  :beer:
Purtroppo pare che stiamo andando in quella direzione, se non peggio

*

Offline TonyWhite

  • Apostolo dello SPAM
  • ********
  • 32.434
  • 195
    • Se proprio non hai un cazzo da fare...
Re:ciao a tutti
« Risposta #84 il: 14 Dicembre 2018, 00:36:48 »
Pagare cosa?
Un servizio inesistente? Sì.
Pubblicità a morire? Sì.
Una TV spazzatura che scemonisce? Sì.

Che facessero la Rai criptata e chi vuole vederla, deve pagare.
Il pizzo è solo una truffa illegittima, ma così suona male. Meglio chiamarlo "canone"

*

Offline sheldon

  • *****
  • 5.706
  • 6
Re:ciao a tutti
« Risposta #85 il: 14 Dicembre 2018, 07:39:42 »
Pagare cosa?
Un servizio inesistente? Sì.
Pubblicità a morire? Sì.
Una TV spazzatura che scemonisce? Sì.

Che facessero la Rai criptata e chi vuole vederla, deve pagare.
Il pizzo è solo una truffa illegittima, ma così suona male. Meglio chiamarlo "canone"

Infatti, stanno cambiando nome a molte cose proprio per non far capire che di pizzi si tratta.  :asd:
Io la chiuderei la rai o gli bloccherei molte cose, sopratutto gli stipendi d oro di moltissimi, anche le parcelle per gli ospiti.

*

Offline 94-psy

  • Topic-ida del forum
  • ******
  • 6.204
  • 26
Re:ciao a tutti
« Risposta #86 il: 14 Dicembre 2018, 10:44:42 »
voi state parlando del servizio televisivo offerto io dei vantaggi spettrali che si otterrebbe da una codifica audio/video più performante :asd:

sinceramente non so se si andrà sempre più in direzione america, soprattutto con gli sviluppi tecnologici. solitamente tirano fuori tante soluzioni ma di bassa qualità/contenuto :ysy:

ho in corso dei ragazzi stranieri (vietnamiti e indiani principalmente) e vi giuro che danno bene l'idea di come altri paesi siano a livello di studio indietro. l'india produce moltissimi ingegneri ma se prima avevo il sospetto che un calabrone fosse più sveglio, ora ne ho la certezza. ragazzi che copiano senza ritegno anche le cose che non sono richieste, ragazzi che non capiscono un cazzo ma l'esame lo devono fare lo stesso e lamentano i brutti voti. un mio professore ha preso da parte gli studenti stranieri e glielo ha detto: "qua siamo in italia, qua si studia, non è come da voi. niente appunti durante l'esame niente domande facilitate, se non studiate resterete qua per molti anni"

e l'indiana in questione a cui ha fatto un lavaggio speciale è una che rutta in classe a bocca aperta e si scaccola davanti alla platea :asd:
cerca su google: (sqrt(cos(x))*cos(200 x)+sqrt(abs(x))-0.7)*(4-x*x)^0.01, sqrt(9-x^2), -sqrt(9-x^2) from -4.5 to 4.5

disegnati questo, pirla:
x^2+(y-x^(2/3))^2=1
https://media2.giphy.com/media/V4sY8JCTxGyaI/giphy.gif

*

Offline sheldon

  • *****
  • 5.706
  • 6
Re:ciao a tutti
« Risposta #87 il: 14 Dicembre 2018, 15:57:54 »
 :puke: :puke:

*

Offline hadz68

  • Bot per caso
  • **
  • 569
  • 4
Re:ciao a tutti
« Risposta #88 il: 14 Dicembre 2018, 19:02:48 »
voi state parlando del servizio televisivo offerto io dei vantaggi spettrali che si otterrebbe da una codifica audio/video più performante :asd:

sinceramente non so se si andrà sempre più in direzione america, soprattutto con gli sviluppi tecnologici. solitamente tirano fuori tante soluzioni ma di bassa qualità/contenuto :ysy:

ho in corso dei ragazzi stranieri (vietnamiti e indiani principalmente) e vi giuro che danno bene l'idea di come altri paesi siano a livello di studio indietro. l'india produce moltissimi ingegneri ma se prima avevo il sospetto che un calabrone fosse più sveglio, ora ne ho la certezza. ragazzi che copiano senza ritegno anche le cose che non sono richieste, ragazzi che non capiscono un cazzo ma l'esame lo devono fare lo stesso e lamentano i brutti voti. un mio professore ha preso da parte gli studenti stranieri e glielo ha detto: "qua siamo in italia, qua si studia, non è come da voi. niente appunti durante l'esame niente domande facilitate, se non studiate resterete qua per molti anni"

e l'indiana in questione a cui ha fatto un lavaggio speciale è una che rutta in classe a bocca aperta e si scaccola davanti alla platea :asd:

Già, avevo capito che a te interessava sopratutto la tecnologia impiegata, e purtroppo ti devo dare ragione sui ragazzi (non tutti ) provenienti dal India. Da me è venuto lavorare uno che in vita sua non ha mai neanche tenuto un cacciavite in mano e parliamo di metalmeccanica, e la cosa secondo me più grave è il fatto che è presuntuoso a inverosimile e quando si tratta di assumersi delle proprie responsabilità quando ci sono degli errori non è mai stato lui. Per di più ha studiato qui in Italia. Hanno una marcia in più per quanto riguarda di stare senza famiglia e di imporsi ma di sostanza poca o niente. Non sto parlando in generale, ma solo di certi ahimè. Ecco li non so so se dare la colpa alla parte della cultura o cosa. Tornando in tema io preferisco stare leggermente indietro in tecnologia ma con più qualità in contenuti. 

*

Offline 94-psy

  • Topic-ida del forum
  • ******
  • 6.204
  • 26
Re:ciao a tutti
« Risposta #89 il: 14 Dicembre 2018, 19:24:20 »
voi state parlando del servizio televisivo offerto io dei vantaggi spettrali che si otterrebbe da una codifica audio/video più performante :asd:

sinceramente non so se si andrà sempre più in direzione america, soprattutto con gli sviluppi tecnologici. solitamente tirano fuori tante soluzioni ma di bassa qualità/contenuto :ysy:

ho in corso dei ragazzi stranieri (vietnamiti e indiani principalmente) e vi giuro che danno bene l'idea di come altri paesi siano a livello di studio indietro. l'india produce moltissimi ingegneri ma se prima avevo il sospetto che un calabrone fosse più sveglio, ora ne ho la certezza. ragazzi che copiano senza ritegno anche le cose che non sono richieste, ragazzi che non capiscono un cazzo ma l'esame lo devono fare lo stesso e lamentano i brutti voti. un mio professore ha preso da parte gli studenti stranieri e glielo ha detto: "qua siamo in italia, qua si studia, non è come da voi. niente appunti durante l'esame niente domande facilitate, se non studiate resterete qua per molti anni"

e l'indiana in questione a cui ha fatto un lavaggio speciale è una che rutta in classe a bocca aperta e si scaccola davanti alla platea :asd:

Già, avevo capito che a te interessava sopratutto la tecnologia impiegata, e purtroppo ti devo dare ragione sui ragazzi (non tutti ) provenienti dal India. Da me è venuto lavorare uno che in vita sua non ha mai neanche tenuto un cacciavite in mano e parliamo di metalmeccanica, e la cosa secondo me più grave è il fatto che è presuntuoso a inverosimile e quando si tratta di assumersi delle proprie responsabilità quando ci sono degli errori non è mai stato lui. Per di più ha studiato qui in Italia. Hanno una marcia in più per quanto riguarda di stare senza famiglia e di imporsi ma di sostanza poca o niente. Non sto parlando in generale, ma solo di certi ahimè. Ecco li non so so se dare la colpa alla parte della cultura o cosa. Tornando in tema io preferisco stare leggermente indietro in tecnologia ma con più qualità in contenuti. 

tra tutorial online e gente in classe son diventato globale a giudizio


beh diciamo solo una cosa, ci sarebbe da scollegare il contenuto alla tecnologia: migliorando la tecnologia ti migliora la qualità visiva. con l'analogico avevi poco più di 600 righe in scansione verticale ora hai il fullHD. il contenuto è dovuto a chi fa programmi. se tornassimo all'analogico, il grande fratello e xfactor non te li caverebbe nessuno, solo avresti meno scelta e l'obbligo di guardarli :asd:
cerca su google: (sqrt(cos(x))*cos(200 x)+sqrt(abs(x))-0.7)*(4-x*x)^0.01, sqrt(9-x^2), -sqrt(9-x^2) from -4.5 to 4.5

disegnati questo, pirla:
x^2+(y-x^(2/3))^2=1
https://media2.giphy.com/media/V4sY8JCTxGyaI/giphy.gif

*

Offline Toshio

  • *****
  • 3.779
  • 15
Re:ciao a tutti
« Risposta #90 il: 14 Dicembre 2018, 19:26:33 »
Però @94-psy l'ultima notizia che ricordo a proposito dell'istruzione italiana è che gli studenti italiani in un serie di test erano risultati 27esimi su 28 in Europa. .-. Confrontarci con stranieri, qui a casa nostra, provenienti da paesi del secondo/terzo mondo paesi in via di sviluppo diciamo che non è l'ideale.
Purtroppo quando ci confrontiamo con quelli che dovrebbero essere i nostri "pari" le "prendiamo" alla stragrande. 
Ed è anche una questione di "tempi". 

...
 uno che in vita sua non ha mai neanche tenuto un cacciavite in mano e parliamo di metalmeccanica, e la cosa secondo me più grave è il fatto che è presuntuoso a inverosimile e quando si tratta di assumersi delle proprie responsabilità quando ci sono degli errori non è mai stato lui. Per di più ha studiato qui in Italia. Hanno una marcia in più per quanto riguarda di stare senza famiglia e di imporsi ma di sostanza poca o niente...
Mi rendo conto che detta così è vaga ma a grandi linee uno che ha fatto il medesimo percorso di studi di un altro ma 20-25 anni prima è meno ignorante più preparato e non di poco. (Non so se questo il caso eh)
Mi ricordo che, saranno ormai un 20anni, parlai con un tizo che stava per finire ingegneria (non so quale) che era andato a guardarsi i nuovi programmi degli esami per il primo secondo anno. Non si capacitava, letteralmente. Era anche vagamente incazzato, per la serie " cioè che cazzo questi avranno poi il mio stesso "titolo, quando hanno fatto un corso di studi ben pi semplificato." Ma era anche entrato nel dettaglio a spiegarmi "ma come puoi non fare questo o quell'altro argomento o quel programma di quella materia quasi dimezzarlo" era veramente stupito. Non è poco se n'era accorto di un cambiamento netto dal quinto al primo anno.
Poi non so da allora come siano evolute le cose ma ho la sensazione che non si è troppo andati nella direzione di un sistema più selettivo ma al contrario sempre meno. 
(Poi oh straniero europeo, americano, del secondo o terzo mondo fotte niente da dove chiappero arrivi. Se vuoi il titolo di studi qui in Italia "me la devi sapere" esattamente come gl'altri. Ci mancherebbe. ) 

 

*

Offline 94-psy

  • Topic-ida del forum
  • ******
  • 6.204
  • 26
Re:ciao a tutti
« Risposta #91 il: 14 Dicembre 2018, 19:48:27 »
Però @94-psy l'ultima notizia che ricordo a proposito dell'istruzione italiana è che gli studenti italiani in un serie di test erano risultati 27esimi su 28 in Europa. .-. Confrontarci con stranieri, qui a casa nostra, provenienti da paesi del secondo/terzo mondo paesi in via di sviluppo diciamo che non è l'ideale.
Purtroppo quando ci confrontiamo con quelli che dovrebbero essere i nostri "pari" le "prendiamo" alla stragrande. 

se si valutasse il sistema universitario avremmo un'inversione forte di tendenza. vai all'estero e sono letteralmente vuoti, tanta pratica ma non sanno minimamente il perchè delle cose. noi siamo l'opposto (almeno a modena). sappiamo molto ma abbiamo poca pratica. il problema è che dalla teoria alla pratica è un passo naturale e anche intuitivo alle volte. dalla pratica alla teoria è tutto fuorchè intuitivo. molti testi che uso sono "anglosassoni" come metodo di studio, il che si può tradurre come "non me ne frega un cazzo dei concetti, della matematica, dei dettagli, sparo lì un circa della definizione e la spiego un minimo e via che si va". questo metodo spannometrico è altamente fallimentare (in elettronica 1 ho avuto un professore coi controaczzi che ci ha spiegato la teoria e dato un metodo di analisi, in elettronica 2 ho affrontato tutto col metodo "razavi" * e il risultato è stato impressionante: usando il metodo spannometrico anglosassone si ottengono errori anche di un 10-20% rispetto ad un metodo più nostro in cui si ottengono risultati molto simili a quella che è la realtà fisica dei dispositivi)

ingegneria a modena è una delle più in alto in classifica in italia e me ne sto rendendo conto quando mi confronto con gente che viene in erasmus da noi: gente senza le basi, gente che faceva le cose semplici e si lamentano che non passano gli esami. quando si va in erasmus per noi è in genere una pacchia, tanto che solitamente l'erasmus è fatto al 98% da ragazzi che non riescono a passare in italia e li passano all'estero perchè più semplici.

saremo 27 su 28 per elementari medie e superiori, ma a livello universitario siamo molto avanti (e qua non parlo di voti, visto che basta copiare per un 30, parlo di conoscenze a posteriori) e una prova a favore di questo è: guarda nelle più grandi aziende al mondo (qualcomm, intel e simili), ai vertici alti trovi sempre almeno un italiano :D

* Razavi è un autore (credo indiano) che fa circa 8 libri l'anno e 300 pubblicazioni, o scarseggi in qualità e te li fai fare da altri, o sei un mostro. sfortunatamente è la prima (il libro, in sintesi, fa pena, manca di concetti fondamentali, semplifica fenomeni fisici alquanto rilevanti, approssima tutto alla bene e meglio, bastano due ordini di grandezza e via che si levano dei contributi, e poi si vedono i risultati scarsi)
cerca su google: (sqrt(cos(x))*cos(200 x)+sqrt(abs(x))-0.7)*(4-x*x)^0.01, sqrt(9-x^2), -sqrt(9-x^2) from -4.5 to 4.5

disegnati questo, pirla:
x^2+(y-x^(2/3))^2=1
https://media2.giphy.com/media/V4sY8JCTxGyaI/giphy.gif

*

Offline Toshio

  • *****
  • 3.779
  • 15
Re:ciao a tutti
« Risposta #92 il: 14 Dicembre 2018, 19:58:53 »
Mi fa molto piacere sentirlo anche perchè testimonianza diretta. Sì, probabilmente erano medie e superiori (spero) gente di 18-19 magari 20 che venivano testate.
Mi chiedo però se sia generalizzato, ingnegneria ok e inegegneria a Modena in particolare e penso anche ad altre famose come Normale di Pisa ecc... non so quale sia il "trend" generale.
Sempre "ai tempi" m'avevano raccontato di un prof americano, probabilmente di un'università privata abbastanza prestigiosa che aveva scambiato un laboratorio che gli avevano fatto visitare (facoltà di biologia) per la parte "museale". :asd: (magari era una diceria eh)
Edit: comunque sì per i testi anglosassoni. Tendono ad avere un approccio più empirico e meno teorico. Ottimo quando è ben fatto però se si eccede è un disastro, finisce che sei a conoscenza di un sacco di "casi specifici" ma non è che hai bene l'idea di come si risolvano certe cose in generale, di come funzionino.

Edit:
Citazione
...e una prova a favore di questo è: guarda nelle più grandi aziende al mondo (qualcomm, intel e simili), ai vertici alti trovi sempre almeno un italiano
Sì e anche nel mondo dello spettacolo. Quasi qualsasi film serie tv nei titoli di coda i cognomi italiani ci sono. Mi chiedo però quanti siano italo-americani di seconda terza (o quarta pure) generazione. Che ce ne siano di "nuovi", nuova recente/issima immigrazione, "fuga di cervelli" e quant'altro non ci piove.(anzi, è notoriamente un bel problema).
« Ultima modifica: 14 Dicembre 2018, 23:35:19 da Toshio »

*

Offline 94-psy

  • Topic-ida del forum
  • ******
  • 6.204
  • 26
Re:ciao a tutti
« Risposta #93 il: 14 Dicembre 2018, 23:46:10 »
io mi riferisco principalmente alle prime generazioni (anche attuali o che si stanno movimentando per andare a lavorare). non è solo fuga di cervelli, moltissime grosse aziende lavorano a strettissimo contatto con le università italiane (anche a milano, torino, bologna e simili si vedono queste cose) e nascono grosse collaborazioni ed è facilissimo che un ragazzo venga mandato a fare un anno di dottorato all'estero e poi che non lo vogliano rimandare a casa perchè troppo bravo. il mio professore di telecomunicazione ha formato alcuni ragazzi che hanno dato grossi aiuti in altre università in america (sempre dottorandi intendo), gente che non volevano far tornare a casa vista la bravura. non credo comunque siano solo casi isolati, mi rendo conto che studiare ingegneria imprime proprio un modo di pensare fuori dagli schemi (sostanzialmente l'ingegnere se non è pazzo e non sa ragionare come tale, non è ingegnere :asd: ) che forse non passa ovunque. ok, in certi corsi si passano gli esami perchè è la formula applicata, ma in altri è moltissima logica, moltissima rielaborazione e soprattutto è moltissimo il punto di vista: avere la giusta intuizione e l'abilità di leggere le cose in un modo piuttosto che in un altro può cambiare sensibilmente i tempi di risoluzione di problemi vari.

dopo tutto sono soddisfatto, vedo che alla magistrale, la grossa teoria fatta in facoltà alla triennale sta tornando fin troppo utile (non con poco divertimento ;) )
cerca su google: (sqrt(cos(x))*cos(200 x)+sqrt(abs(x))-0.7)*(4-x*x)^0.01, sqrt(9-x^2), -sqrt(9-x^2) from -4.5 to 4.5

disegnati questo, pirla:
x^2+(y-x^(2/3))^2=1
https://media2.giphy.com/media/V4sY8JCTxGyaI/giphy.gif

*

Offline 94-psy

  • Topic-ida del forum
  • ******
  • 6.204
  • 26
Re:ciao a tutti
« Risposta #94 il: 15 Dicembre 2018, 14:51:08 »
aggiungo un articolo appena trovato che aiuta a fare un quadro sulla situazione delle università italiane:

https://www.corriere.it/scuola/universita/cards/gli-universitari-italiani-studiano-30percento-piu-media-europea/italiani-sgobboni_principale.shtml

in molte cose concordo :asd:
cerca su google: (sqrt(cos(x))*cos(200 x)+sqrt(abs(x))-0.7)*(4-x*x)^0.01, sqrt(9-x^2), -sqrt(9-x^2) from -4.5 to 4.5

disegnati questo, pirla:
x^2+(y-x^(2/3))^2=1
https://media2.giphy.com/media/V4sY8JCTxGyaI/giphy.gif

*

Offline sheldon

  • *****
  • 5.706
  • 6
Re:ciao a tutti
« Risposta #95 il: 15 Dicembre 2018, 17:17:44 »
aggiungo un articolo appena trovato che aiuta a fare un quadro sulla situazione delle università italiane:

https://www.corriere.it/scuola/universita/cards/gli-universitari-italiani-studiano-30percento-piu-media-europea/italiani-sgobboni_principale.shtml

in molte cose concordo :asd:

 :shocked: :shocked: :asdno:

*

Offline Toshio

  • *****
  • 3.779
  • 15
Re:ciao a tutti
« Risposta #96 il: 15 Dicembre 2018, 18:50:02 »
aggiungo un articolo appena trovato che aiuta a fare un quadro sulla situazione delle università italiane:

https://www.corriere.it/scuola/universita/cards/gli-universitari-italiani-studiano-30percento-piu-media-europea/italiani-sgobboni_principale.shtml

in molte cose concordo :asd:
Dati interessanti ma non è una comparativa con altri studenti è tutta "interna" al nostro paese.
https://www.repubblica.it/scuola/2016/12/06/news/ocse_scuola_studenti_nord_e_sud-153559264/ qui non sulle università ma sulla preparazione dei ragazzi di 15anni, del 2015. Indietro ma qualche segno di miglioramento.

*

Offline sheldon

  • *****
  • 5.706
  • 6
Re:ciao a tutti
« Risposta #97 il: 15 Dicembre 2018, 18:57:51 »
A quell età si pensa ad altro, non a studiare.  :verovero:

*

Offline 94-psy

  • Topic-ida del forum
  • ******
  • 6.204
  • 26
Re:ciao a tutti
« Risposta #98 il: 16 Dicembre 2018, 10:32:54 »
aggiungo un articolo appena trovato che aiuta a fare un quadro sulla situazione delle università italiane:

https://www.corriere.it/scuola/universita/cards/gli-universitari-italiani-studiano-30percento-piu-media-europea/italiani-sgobboni_principale.shtml

in molte cose concordo :asd:
Dati interessanti ma non è una comparativa con altri studenti è tutta "interna" al nostro paese.
https://www.repubblica.it/scuola/2016/12/06/news/ocse_scuola_studenti_nord_e_sud-153559264/ qui non sulle università ma sulla preparazione dei ragazzi di 15anni, del 2015. Indietro ma qualche segno di miglioramento.

come detto sopra, saremo indietro come preparazione nelle altre fasce scolastiche, ma in campo universitario siamo alquanto avanti ;)
cerca su google: (sqrt(cos(x))*cos(200 x)+sqrt(abs(x))-0.7)*(4-x*x)^0.01, sqrt(9-x^2), -sqrt(9-x^2) from -4.5 to 4.5

disegnati questo, pirla:
x^2+(y-x^(2/3))^2=1
https://media2.giphy.com/media/V4sY8JCTxGyaI/giphy.gif

*

Offline hadz68

  • Bot per caso
  • **
  • 569
  • 4
Re:ciao a tutti
« Risposta #99 il: 16 Dicembre 2018, 19:32:20 »
voi state parlando del servizio televisivo offerto io dei vantaggi spettrali che si otterrebbe da una codifica audio/video più performante :asd:

sinceramente non so se si andrà sempre più in direzione america, soprattutto con gli sviluppi tecnologici. solitamente tirano fuori tante soluzioni ma di bassa qualità/contenuto :ysy:

ho in corso dei ragazzi stranieri (vietnamiti e indiani principalmente) e vi giuro che danno bene l'idea di come altri paesi siano a livello di studio indietro. l'india produce moltissimi ingegneri ma se prima avevo il sospetto che un calabrone fosse più sveglio, ora ne ho la certezza. ragazzi che copiano senza ritegno anche le cose che non sono richieste, ragazzi che non capiscono un cazzo ma l'esame lo devono fare lo stesso e lamentano i brutti voti. un mio professore ha preso da parte gli studenti stranieri e glielo ha detto: "qua siamo in italia, qua si studia, non è come da voi. niente appunti durante l'esame niente domande facilitate, se non studiate resterete qua per molti anni"

e l'indiana in questione a cui ha fatto un lavaggio speciale è una che rutta in classe a bocca aperta e si scaccola davanti alla platea :asd:

Già, avevo capito che a te interessava sopratutto la tecnologia impiegata, e purtroppo ti devo dare ragione sui ragazzi (non tutti ) provenienti dal India. Da me è venuto lavorare uno che in vita sua non ha mai neanche tenuto un cacciavite in mano e parliamo di metalmeccanica, e la cosa secondo me più grave è il fatto che è presuntuoso a inverosimile e quando si tratta di assumersi delle proprie responsabilità quando ci sono degli errori non è mai stato lui. Per di più ha studiato qui in Italia. Hanno una marcia in più per quanto riguarda di stare senza famiglia e di imporsi ma di sostanza poca o niente. Non sto parlando in generale, ma solo di certi ahimè. Ecco li non so so se dare la colpa alla parte della cultura o cosa. Tornando in tema io preferisco stare leggermente indietro in tecnologia ma con più qualità in contenuti. 

tra tutorial online e gente in classe son diventato globale a giudizio


beh diciamo solo una cosa, ci sarebbe da scollegare il contenuto alla tecnologia: migliorando la tecnologia ti migliora la qualità visiva. con l'analogico avevi poco più di 600 righe in scansione verticale ora hai il fullHD. il contenuto è dovuto a chi fa programmi. se tornassimo all'analogico, il grande fratello e xfactor non te li caverebbe nessuno, solo avresti meno scelta e l'obbligo di guardarli :asd:

Ho, capito, però adesso abbiamo qualche canale in più solo che in proporzione ci mettono stesso programma su più tanti canali, per cui non so. Poi, per quanto riguarda università italiana io vedo che ha un valore molto alto nel mondo e secondo me meritato e non parlo neanche di quelle ad altissimo livello tipo quella di Trieste. Ecco non volevo finire in queste acque  :). Ma ci "vengono" proposti dei ragazzi con delle carenze per noi incredibili. Io so che non ero sto mostro quando sono uscito dalla scuola però sapevo usare un cacciavite. Ma non bisogna andare neanche in quel senso, ho visto dei (sopratutto uno) ragazzi italiani che mi domandavo che cavolo e venuto a fare qui uno così, parlando della bravura.